TUTTOMONTAGNA, mensile di informazione di appennino e dintorni

TUTTOMONTAGNA

SOMMARIO
n. 220 Marzo/Aprile 2017

 

 

cerca»

 

Tuttomontagna n. 144 di Ottobre 2008

TUTTOMONTAGNA n. 220 di Marzo/Aprile 2017Attualità e Volontariato: Due montanari olimpionici: Cristina Ferrarini e Luca Correggi hanno lavorato a Pechino.
A piedi: Angela Croci lungo la via Francigena; quattro ragazzi da Monte Sole a Barbiana.
Intervista a Cristina Carbognani, presidente provinciale Piccole medie industrie.
Canossa: intervista al sindaco Musi. “Tanti investimenti, nessun nuovo debito”
La toanese Ilaria Castagni racconta il suo Madagascar come infermiera volontaria.
Il Parco nel mondo: primi risultati di un progetto di turismo di ritorno alle radici.
Speciale Castelnovo Monti: Fiera di San Michele: il programma e la presentazione dell’assessore Ruffini.
La nuova sfida per l’ambiente: Nuccia Mola presenta la raccolta differenziata “spinta”.
Alice Ferri, 18 anni e la licenza di caccia per una passione ereditata da papà.
Bondolo: festeggiato (in anticipo) il centenario Elia Parisoli.
Cultura e Feste: Giovanni Mareggini presenta il nuovo anno accademico del “Merulo”.
De Andrè riproposto da Nuvole Barocche e la band emergente degli HeadQuarter.
Villa: la 30ª Rassegna nazionale di un Maggio che interessa anche i giovani.
Minozzo: la campana dei vecchi mestieri regalo del “moleta” Armido Fioroni.
Il calendario delle feste autunnali.
Ramiseto: ricordando Alessio Bizzarri, lo scultore della pietra e dell’amore.
“I sinch ragaset”: Elda Zannini ambienta negli anni Trenta un libro di storie e fiabe.
Storia: Ida e Augusta, le due tedesche che nel ‘44 salvarono Gombio dalla furia tedesca.
Toano: Mosè Castagni racconta la sua campagna di Russia fino alla ritirata.
Gazzano: Italia Gigli e la storia dell’ufficio postale fin dai tempi del telegrafo.
1908: la montagna quattro volte al voto in pochi mesi.
Sport: Calcio: per Giuseppe Vergai due gare in B e un sogno durato troppo poco.

 

Sommario



La nuova sfida per l’ambiente


La ragazza col fucile
Un sogno durato troppo poco


L’Italia cresciuta a lettere e telegrammi
Le due tedesche che salvarono Gombio


Un peso condiviso si porta facilmente

 

 

web_partner www.lafotolito.eu